Vai a:Extreme

La divisione steute „Extreme“: Temperature fino a -60 °C e atmosfere esplosive

La divisione steute "Extreme" sviluppa e produce interruttori per condizioni ambientali in cui interruttori e sensori tradizionali si guasterebbero rapidamente o addirittura non sarebbero affatto idonei. Tali condizioni ambientali includono le temperature sottozero e le atmosfere esplosive.

Per entrambe queste due aree di applicazione, ciascuna delle quali ha le sue specifiche necessità, steute ha sviluppato nuovi interruttori di posizione e sensori magnetici.

Le nuove serie di interruttori di posizione Ex 97 ed Ex 99, con dimensioni standard sec. DIN EN50047 e DIN EN 50041, completano la gamma di interruttori Extreme. Possono essere utilizzati nelle zone Ex 1 e 2 (gas), ma anche 21 e 22 (polveri). Inoltre, in qualità di interruttori di posizione certificati con funzione di sicurezza, possono essere impiegati in applicazioni di sicurezza. Per un adattamento ottimale ad ogni singola applicazione, sono disponibili diversi tipi di azionatore.

Questi interruttori di posizione Ex possono lavorare a temperature fino -60oC: tutti i relativi test, ad esempio il test di impatto a temperature sottozero, sono stati superati. Le due nuove serie sono dotate di una sigillatura resistente alla polvere e anti-corrosione. Questi nuovi interruttor sono stati progettati pensando ad applicazioni quali il monitoraggio della posizione di valvole nel settore Oil & Gas.

In alternativa a queste dispositivi di commutazione elettromeccanici, steute ha sviluppato anche una gamma di sensori magnetici cilindrici, la serie Ex RC M20 KST, idonea per l'utilizzo nelle zone Atex e per lavorare in maniera affidabile a temperature sottozero. Grazie alla particolare sigillatura, sono estremamente duraturi, anche in ambienti molto aspri.

Files:
la divisione steute „extreme“: temperature fino a -60 °c e atmosfere esplosive.pdf
Ex_Schwefel_45326Web.png
« indietro