Vai a:Extreme

Presentazione dei risultati dei test in condizioni reali / Interruttori resistenti alla corrosione: da Helgoland a Norimberga

Nell'ultimo anno e mezzo, diverse serie di interruttori della gamma steute "Extreme" sono state sottoposte a test su una banchina esposta a spruzzi d'acqua, sull'isola di Helgoland nel mare del Nord. Il Fraunhofer IFAM (istituto per la tecnica di produzione e la ricerca applicata ai materiali) dispone di un centro di test sull'isola, dove viene studiata in condizioni reali l'idoneità di materiali e componenti all'uso in ambienti corrosivi.

Alla fiera SPS 2019, steute presenterà i risultati degli ultimi test completati e illustrerà anche le condizioni di prova - con un banco di prova come quello utilizzato sulla banchina e vari dispositivi di commutazione Extreme che hanno trascorso un anno sotto gli spruzzi d'acqua, alcuni persino in acque soggette a marea.

In questo modo, steute può dimostrare l'idoneità dei propri interruttori agli ambienti davvero estremi, come installazioni offshore, hub e terminali nei porti, a bordo di navi, o in impianti chimici. Sono stati testati diversi interruttori i posizione, interruttori a pedale e interruttori a fune.

Dipl.-Ing. Rainer Lumme, "Extreme" Product Manager di steute: "I nostri dispositivi di commutazione Extreme ovviamente soddisfano tutti i requisiti normativi rilevanti, come il test di nebbia salina. Ma le condizioni reali - come ha dimostrato il lavoro dell'IFAM, ma anche i test condotti da noi stessi - sono molto più complesse, a causa della variabilità del tempo atmosferico e di condizioni imprevedibili. Dal nostro punto di vista, questi test all'esterno hanno un valore inestimabile per l'ottimizzazione dei nostri prodotti e per lo sviluppo di nuovi. E i clienti possono essere sicuri che i nostri interruttori Extreme abbiano una lunga durata anche in condizioni estremamente corrosive."

Questo è il motivo per cui steute ha deciso di continuare i test in condizioni reali. "Un banco di prova con interruttori a fune si trova ora sulla banchina a Helgoland per il secondo anno. E nel 2020 porteremo nel Mare del Nord ancora altri interruttori da testare."

 

Files:
presentazione dei risultati dei test in condizioni reali / interruttori resistenti alla corrosione: da helgoland a norimberga.pdf
22818-UKW_DSC0301A5quer.tif
« indietro