Interruttori e sensori per la cantieristica navale e la tecnologia portuale

Le richieste per gli interruttori e sensori moderni stanno crescendo rapidamente per via della crescente complessità delle loro aree di applicazione. Nella costruzione navale e nella tecnologia portuale, le condizioni ambientali sono particolarmente difficili e i normali dispositivi di commutazione raggiungono i loro limiti molto presto. In qualità di partner affidabile al fianco dei nostri clienti, siamo stati in grado di affrontare rapidamente questo problema, sviluppando prodotti che si rivelano davvero utili in ambienti così difficili. I nostri interruttori e sensori sono ideali per applicazioni estreme e sono testati in prove sul campo a volte eccezionali. Con la nostra "Valutazione del prodotto per applicazioni marittime", aiutiamo anche i nostri clienti a trovare i dispositivi di commutazione giusti per le loro esigenze individuali.

Test in condizioni di laboratorio

Prove in nebbia salina e gradi di protezione

Esistono diversi standard industriali che possono essere utilizzati per testare la resistenza alla corrosione delle apparecchiature elettriche. Si inizia con semplici test in nebbia salina secondo DIN EN ISO 9227 fino a test ciclici in nebbia salina secondo IEC/EN 60068-2-52 che possono durare molte settimane. In tutti questi standard vengono definiti ambienti di laboratorio uniformi per ottenere risultati riproducibili e quindi sempre confrontabili. Sfortunatamente, raramente c'è una connessione diretta con la pratica reale. Per questo motivo, alcune società di classificazione, come DNV-GL, lavorano con i propri standard in conformità con il settore di attività pertinente.

I gradi di protezione sono definiti ad es. IEC/EN 60529. Le definizioni si riferiscono, tra l'altro, alla protezione dei cavi sotto tensione contro il contatto o la penetrazione di acqua. I gradi di protezioneapplicabili per l'area marittima partono da IP 65, sebbene tutti i gradi di protezione secondo lo standard IEC/EN 60529 siano testati solo su nuovi dispositivi. Ecco un esempio del grado di protezione per IP 66. A una distanza compresa tra 2,5 e 3,0 m, i dispositivi vengono trattati con acqua nebulizzata che li colpisce a 100 L al minuto da diverse direzioni. Il diametro del getto d'acqua è di 12,5 mm e la durata del test è di almeno 3 minuti. Molti prodotti steute Extreme hanno un grado di protezione compreso tra IP 65 e IP 69 con un ulteriore test in nebbia salina. Nonostante i limiti dei test standard industriali per la pratica effettiva, alti gradi di protezione e buoni risultati dei test in nebbia salina sono ancora criteri decisionali nella scelta dei dispositivi.

Prove sul campo in condizioni marittime reali sull'isola di Helgoland, nel Mare del Nord

Test in condizioni reali

I risultati dei test in nebbia salina sono raramente adatti per confrontare il comportamento a lungo termine di diversi rivestimenti o sistemi di rivestimento perché lo stress da corrosione in tali test di laboratorio differisce significativamente dalla pratica effettiva. I gradi di protezione sono sempre testati secondo lo standard solo sui nuovi dispositivi. Ecco perché steute ha implementato i propri test a lungo termine in condizioni reali e impegnative oltre ai test di laboratorio e standard secondo le specifiche industriali. Qui vengono valutati nella pratica il comportamento alla corrosione, la funzione e il grado di protezione.

Nella prima fase di test da settembre 2017 a settembre 2018, ovvero un totale di 8400 ore, vari interruttori steute Extreme sono stati esposti alle condizioni marittime all'aperto. Nella configurazione di prova, una selezione di dispositivi campione è stata posizionata 1 metro sopra la superficie dell'acqua nella "zona di spruzzo". Al termine della fase di test sono state valutate la corrosione e la funzionalità dei dispositivi. È stato così creato un nuovo parametro comparativo orientato alla pratica: “Secondo le condizioni climatiche tipiche del sito di Helgoland nel Mare del Nord nel corso di un anno”.

I risultati di questi test sul campo in outsourcing sono stati quindi trasferiti a dispositivi di costruzione identica e inclusi negli elenchi di prodotti dei dispositivi consigliati per il settore marittimo.

Grado di commutazione per applicazioni marittime interne ed esterne

Per semplificare la scelta di un dispositivo adatto, i nostri interruttori e sensori sono stati valutati per due diversi tipi di ambiente marittimo:

  • Idoneità per ambienti interni (es. sala macchine)
  • Idoneità per aree esterne (es. ponti, gru, porti)

Importanti criteri di valutazione includevano la resistenza alla corrosione, la classe di protezione e la resistenza alle incrostazioni per quanto riguarda la funzione.

Abbiamo quindi tradotto i risultati di questa valutazione in quattro categorie di idoneità (altamente raccomandato, raccomandato, idoneo e condizionalmente idoneo). Queste categorie sono ulteriormente chiarite nelle liste prodotti con sigilli di qualità facilmente riconoscibili.

 

Altamente raccomandato

Raccomandato

Idoneo

Condizionalmente idoneo

Esempi di applicazioni

Gancio di ancoraggio per cime navali

Azionamento di un gancio di ancoraggio con interruttore a pedale Ex

Bracci di carico sterzanti

Monitoraggio delle posizioni di un braccio di carico con interruttori di posizione wireless Ex

Interruttore allineamento nastro lungo il nastro trasportatore

Monitoraggio della posizione del nastro trasportatore con un interruttore di allineamento del nastro Extreme per impieghi gravosi

Interruttore di emergenza a fune lungo il nastro trasportatore

Funzione di arresto di emergenza lungo il nastro trasportatore con interruttore a fune di emergenza

Prodotti Extreme per la cantieristica e la tecnologia portuale

Prodotti Ex per la cantieristica e la tecnologia portuale

Consulenza personalizzata?

Contattateci!

Giancarlo Diana
steute Italia srl

+39 0233 512 304
g.diana@steute.com