Sensori

Sempre più spesso, in alternativa ai finecorsa azionati meccanicamente, vengono utilizzati i sensori senza contatto. Questi sensori lavorano senza usura, garantendo così una lunga durata, mentre l'assenza di azionatori meccanici li rende idealmente adatti sia per ambienti estremamente sporchi sia per condizioni igieniche severe.

Offrono vantaggi anche in diverse condizioni operative, come ad esempio alte o basse velocità di avvicinamento, elevate frequenze di commutazione e grandi oscillazioni della distanza di azionamento.

steute sviluppa diversi tipi di sensori (magnetici, induttivi, ottici), che lavorano secondo diversi principi d'azione e sono adatti a diversi ambiti e funzioni.

Sensori induttivi

I sensori induttivi differiscono dai sensori magnetici in quanto non richiedono un azionatore magnetico. Rilevano il metallo anche attraverso materiali non metallici e quindi trasmettono un segnale. Una delle applicazioni più frequenti consiste nel posizionamento di componenti di macchine in condizioni avverse.

Oltre ai sensori induttivi per l'automazione in generale, la gamma steute include anche sensori induttivi per condizioni estreme (sporco estremo, igiene estrema, temperature estreme…) e sensori induttivi wireless.

Sensori magnetici

Le applicazioni tipiche dei sensori magnetici includono il monitoraggio dei tempi di attività e inattività di macchine ed impianti, o il monitoraggio della posizione di sportelli e valvole. Come azionatori sono utilizzati magneti permanenti. Steute offre una gamma completa di sensori sia di forma cilindrica che rettangolare. Sono disponibili serie con alloggiamento plastico o metallico, con ampi intervalli di commutazione e struttura estremamente compatta. Una particolarità della gamma steute sono i sensori magnetici wireless, che utilizzano la tecnologia radio.

Grazie al design incapsulato, i sensori magnetici sono adatti ad applicazioni in condizioni ambientali estreme (polvere, unidità, mezzi aggressivi e temperature comprese tra -60 to +130 °C). Sono disponibili anche serie con certificazione ATEX per le aree a rischio di esplosione.

Sensori ottici

I sensori ottici wireless rappresentano una valida alternativa agli interruttori di posizione elettromeccanici wireless, ad esempio per rilevare la presenza su rulliere (eKanban). Questi sensori ottici della gamma steute possono anche essere integrati all'interno della rete wireless sWave.NET®.

Sensori di sicurezza + Moduli relè di sicurezza

Per le applicazioni di sicurezza sono disponibili sensori di sicurezza di diverse forme. Anche in questo caso, i vantaggi derivanti dal design incapsulato e il montaggio a raso nella costruzione circostante sono evidenti. Questi sensori sono pertanto perfettamente adatti per il monitoraggio della posizione di porte di sicurezza in ambienti estremamente sporchi, corrosivi o con elevate esigenze igieniche. Fanno parte di questa gamma anche sensori induttivi di sicurezza per aree a rischio di esplosione e le relative porte protettive (moduli relè di sicurezza).